NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 6 del 23 luglio 2017 - IL GRAN CALDO PROTEGGE DALLA MOSCA, MA OCCHIO ALLO STRESS DA SICCITA'

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 6 del 23 luglio 2017 - IL GRAN CALDO PROTEGGE DALLA MOSCA, MA OCCHIO ALLO STRESS DA SICCITA'
a cura dell'Agr. Moreno Moraldi


Il perdurare del caldo al di sopra della media stagionale e la scarsa umidità atmosferica, anche se influiscono negativamente sulle nostre attività quotidiane, sicuramente hanno tenuto al riparo gli olivi dalle avversità più temute. Infatti i frutti, con l’indurimento del nòcciolo, hanno raggiunto ormai uno stadio tale da poter essere un facile bersaglio per la mosca dell’olivo. In questo periodo il rischio di ovideposizione da partedell’insetto è pari a zero e pochi o nulli sono anche gli adulti che vengono catturati con le trappole di monitoraggio.

Infatti la mosca trova un limite alla sua diffusione quando le temperature salgono oltre i 31-33°C. Se queste si mantengono su tali livelli per più di 3 giorni si arresta anche l’attività riproduttiva dell’insetto con il possibile assorbimento delle uova. Tale ultima circostanza consente, tra l’altro, di dilazionare in avanti le future deposizioni.

Anche la patologia fungina dell’occhio di pavone, frequente causa delle defogliazioni invernali degli ultimi anni,con le condizioni meteo attuali non troval’ambiente adatto al proprio sviluppo.

Per quanto detto, in linea con i precedenti notiziari pubblicati su questo portale, si consiglia di intervenire sugli oliveti esclusivamente con irrigazioni e/o con cure colturali che limitino le perdite di acqua dal terreno. Restano validi i suggerimenti in merito alle concimazioni fogliari più dettagliatamente descritte nel bollettino n. 5 del 9 luglio 2017.
 
Buon lavoro a tutti. Per chiunque volesse contattare direttamente il Dott. Moraldi, la mail è: moraldi@email.it

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!