NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n°11 del 31 luglio 2016. IMPORTANTE!

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n°11 del 31 luglio 2016. IMPORTANTE!

a cura dell'Agr. Moreno Moraldi

 
Il perdurare, nella settimana appena trascorsa, di condizioni meteo caratterizzate da elevata umidità, legata soprattutto ai molti temporali pomeridiani a carattere sparso, ha favorito la diffusione della mosca in alcune zone resesi particolarmente favorevoli allo sviluppo dell’insetto. Si ricorda infatti che la mosca dell’olivo trova le migliori condizioni di riproduzione in presenza di umidità superiore all’80% e temperature comprese tra 20° e 28°C, mentre le condizioni ostative alla sopravvivenza delle uova e delle larve si hanno quando la temperatura, abbinata a bassa umidità relativa, supera costantemente i 30-32°C.
 
La presenza dell’insetto non assume ancora, se vista a carattere complessivo regionale, la condizione di elevato rischio, ma ciò non toglie che, in alcune zone più umide, nelle valli chiuse e poco ventilate e negli oliveti di pianura, le condizioni meteo possano essere talmente favorevoli all’insetto da dover essere combattuto. Il riferimento riguarda soprattutto gli oliveti per la produzione di olive da mensa, nonché quelli destinati alla produzione di olio, ma che ospitano al loro interno anche piante con olive da mensa. Ricordiamo che queste ultime sono le preferite dalla mosca e per questo vengono letteralmente prese d’assalto per prime.
 
Si consiglia di monitorare costantemente le catture sulle trappole per avere un parametro circa la diffusione dell’insetto a livello locale e di effettuare, prima di decidere se intervenire, il campionamento diretto sull’oliveto come dettagliatamente descritto nel bollettino n. 10 della scorsa settimana. L’eventuale trattamento contro la mosca viene consigliato solamente al superamento dei seguenti limiti riferiti ad un campione di 100 drupe:
-          per le olive da mensa 2-3% di drupe con uova o larve;
-          per le olive da olio 8-10% di drupe con uova o larve. 
 
Per eventuali trattamenti i prodotti disponibili sono soprattutto:
-          Lotta Integrata: dimetoato, imidacloprid, fosmet, deltametrina.
-          Lotta Biologica: Beauveria bassiana, Bacillus thuringensis Kurstaki, Caolino, Spinosad + esca
proteica su porzione di chioma, Piretrine (a base di piretro naturale), Lambda cyalotrina, Trappole
di cattura massale (mass trapping).
 
In caso di presenza della mosca con percentuali inferiori a quelle di cui sopra è consigliabile intervenire con trattamenti a base di prodotti rameici per indurire il pericarpo delle olive ed ostacolare così l’ovideposizione da parte della mosca.
Si consiglia di rileggere sempre i bollettini precedenti in quanto, anche se non ripetuti, restano sempre validi i consigli dati nelle settimane scorse ed in particolare quelli riguardanti il monitoraggio, la diagnosi precoce dell’occhio di pavone, l’irrigazione, le concimazioni fogliari, l’eliminazione dei succhioni, nonché gli eventuali trattamenti con prodotti rameici.

Per chiunque volesse contattare direttamente il Dott. Moraldi, la mail è: moraldi@email.it

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!