NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 21 del 23 dicembre 2016

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 21 del 23 dicembre 2016

a cura dell'Agr. Moreno Moraldi

Il periodo della lotta contro la mosca delle olive è ormai passato da tempo e tutti ci auguriamo che il 2017, da questo punto di vista, sia migliore dell’anno che sta per terminare.

L’occasione per salutarci in rete è quella dell’avvicinarsi della fine d’anno. A tal proposito desidero rivolgermi a tutti i lettori del notiziario, sia a quelli occasionali, sia a coloro che hanno letto i consigli con assiduità. Ringrazio e saluto anche coloro che hanno inviato i propri commenti od i propri ringraziamenti. Non sono mancati gli appassionati che hanno segnalato le proprie esperienze con ampia descrizione delle iniziative intraprese. A costoro un grazie particolare per la disponibilità e per i piacevoli scambi di messaggi su come affrontare il nemico comune: la mosca!

A tutti i lettori i più sinceri auguri per un sereno Natale e per un 2017 ricco di buon olio e di aspettative realizzate.

Nell’ultimo bollettino n. 20 si consigliava di non aver troppa fretta nell’avviare la potatura degli olivi, cercando di attendere la primavera. Si conferma tale indicazione ricordando che, non a caso, la domenica prima di Pasqua si benedicono le frasche provenienti dalla potatura degli olivi. Queste devono essere state tagliate di recente e non appassite. La domenica delle Palme ci conferma che quello è il periodo più adatto per la potatura, in pratica dopo che il rischio di forti gelate è superato.

A gennaio sarà invece il momento di iniziare le concimazioni organiche. Chi dispone del letame potrà già distribuirlo su tutta la superficie corrispondente alla proiezione a terra della chioma dell’olivo. Evitare di avvicinarlo alla zona vicina al fusto della pianta. Il letame migliore è quello di pecora o di vacca, ma anche quello di cavallo può dare buoni risultati. Ove possibile il letame dovrebbe essere interrato o coperto con terra per evitare le perdite delle sostanze nutritive. E’ importante che venga distribuito in gennaio, od al massimo nei primi giorni di febbraio, affinché il percolato possa scendere lentamente nel terreno con l’aiuto delle piogge.

Coloro che non dispongono del letame o che scelgono le concimazioni minerali dovranno invece aspettare fino al mese di marzo. Non è assolutamente il caso di anticipare i tempi perché le piogge disperderebbero gli elementi nutritivi, in particolare l’azoto, a causa della sua facile solubilità in acqua. Di seguito si riporta un esempio di dosaggio e di calendario per la somministrazione di azoto (N), fosforo (P) e potassio (K).

In pratica, rispettando le buone norme della produzione integrata ed avendo una particolare attenzione verso i ai concimi a più buon mercato, per un oliveto con 300 piante ad ettaro, le concimazioni azotate, rapportate a pianta, potrebbero essere le seguenti:

-       a marzo: 500 g di nitrato ammonico per ciascuna pianta;

-       in aprile, a distanza di un mese dal primo intervento: 290 g di urea a pianta;

-       in maggio, a distanza di un mese dal secondo intervento: ulteriori 290 g di urea a pianta;

In occasione della prima concimazione si apporteranno anche gli altri macro-elementi con i seguenti dosaggi indicativi, sempre per oliveti con 300 piante ad ettaro:

-       Perfosfato minerale semplice: g 400/anno/pianta;

-       Solfato di Potassio: g 650/anno/pianta.

Si ricorda che l’apporto di azoto deve essere costante tutti gli anni, mentre il fosforo e il potassio possono essere somministrati anche ogni 2 o 3 anni, aumentando di conseguenza la dose. Qualora le piante ad ettaro fossero in numero superiore alle 300, gli apporti di concimi minerali per ciascuna pianta dovranno essere proporzionalmente diminuiti. Viceversa, saranno aumentati in caso di oliveti più radi.

 

Per chiunque volesse contattare direttamente il Dott. Moraldi, la mail è: moraldi@email.it

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!