Notiziario n°8 del 17 agosto 2015

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n°8 del 17 agosto 2015

a cura dell'Agr. Moreno Moraldi

 
Le escursioni delle temperature dell’ultima settimana, con temporali e momenti di elevata umidità, hanno sicuramente favorito l’attività della mosca dell’olivo, peraltro già presente in diverse località dell’Umbria, anche se con assenza di danni rilevati. Nella zona di Mugnano/Lago Trasimeno sono stati rilevati attacchi anche di una certa entità, ma senza esiti negativi grazie alle elevate temperature delle settimane passate che hanno provocato la disidratazione delle uova deposte all’interno delle drupe (rilevate anche 5-6 o più deposizioni su ciascun frutto di Dolce Agogia, ma nessun uovo o larva rimasti in vita).

Nonostante la tranquillità per quanto non accaduto fino ad oggi, per i prossimi giorni, se le temperature non ritorneranno costanti oltre i 30-32 gradi si consiglia di monitorare attentamente gli oliveti. A tal proposito si suggerisce, come anticipato in un precedente bollettino, di operare con il seguente metodo:

-  raccogliere 100 olive, prelevandole ad oltre 150 cm da terra nella parte della chioma esposta a sud, su 20 piante corrispondenti ad altrettante zone dell’oliveto (staccare 5 drupe da ciascun olivo).
- Poi, con l’aiuto di una lente, controllare che nelle drupe non vi siano fori. Se si notano dei fori tagliare l’oliva a fette sottilissime fino ad arrivare a contatto del nocciolo, controllando che all’interno della drupa non siano presenti uova deposte ancora vitali o larve già nate.
- L’eventuale trattamento che, per il momento, non dovrebbe essere necessario, dovrà essere effettuato nel caso in cui si riscontrino più di 8 olive, tra le 100 raccolte, con presenza di uova o larve.

In caso di necessità si può intervenire utilizzando esche proteiche integrate con insetticidi, da ripetere ogni 20 giorni e comunque subito dopo ogni pioggia. Se del caso si possono anche aggiungere trappole del tipo “Attract and Kill.

Per interventi ovicidi-larvicidi, risolutivi anche su infestazioni importanti, si può scegliere tra diversi principi attivi, tra i quali il primo risulta essere molto efficace ed a buon mercato:

  Dimetoato 3)

  Phosmet

  Imidacloprid

3) possibile leggera fitotossicità su Frantoio, Canino, Bosana, Coratina e Itrana.

Per i consigli riferiti alle altre patologie dell’olivo si vedano i consigli dei bollettini precedenti.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!