Notiziario n°5 del 27 luglio 2015

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 5 del 27 luglio 2015

a cura dell'Agr. Moreno Moraldi

Le elevate temperature riscontrate fino a pochi giorni fa, che saranno di ritorno anche nella seconda metà della prossima settimana, consentono di non preoccuparsi troppo dei danni tipici della mosca. Il momentaneo raffrescamento, limitato nel tempo, collegato a temporali sparsi pomeridiani, non consente all’insetto, comunque presente, di poter creare danni apprezzabili. Ad ogni buon conto si consiglia di verificare eventuali ovideposizioni (piccoli fori visibili sull’epicarpo del frutto) controllando per prime le olive da mensa che sono le preferite dalla mosca. Per il controllo si consiglia di raccogliere 100 olive, prelevandole ad oltre 150 cm da terra nella parte della chioma esposta a sud, su 20 piante corrispondenti ad altrettante zone dell’oliveto (staccare 5 drupe da ciascun olivo). Poi, con l’aiuto di una lente, controllare che nelle drupe non vi siano fori e che eventualmente all’interno non siano presenti uova deposte ancora vitali o larve già nate. L’eventuale trattamento che, ripetiamo, per il momento non dovrebbe essere necessario, dovrà essere effettuato nel caso in cui si riscontrino più di 8 olive, tra le 100 raccolte, con presenza di uova o larve.

Restano sempre validi i consigli dati con i precedenti bollettini ed in particole quelli riguardanti il monitoraggio, l’irrigazione ed i trattamenti con prodotti rameici. Si consiglia di ripetere questi ultimi, soprattutto dopo la fine di questo breve periodo di piogge, per tenere sotto controllo la diffusione dell’occhio di pavone e per indurire la parte esterna dei frutti quale maggior difesa contro la mosca. 

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!