Notiziario n°15 del 5 ottobre 2015

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 15 del 5 ottobre 2015

Il 29 giugno 2015 iniziava la pubblicazione del “notiziario dell’olivicoltore” con il primo numero apparso, allora come oggi, su www.perugiameteo.it . Sono stati tre mesi di lavoro per la raccolta dei dati sulla mosca e delle informazioni derivanti dal monitoraggio che hanno permesso al notiziario di uscire puntualmente all’inizio di ogni settimana ed arrivare fino ad oggi con il n° 15.
Quanto pubblicato con il primo numero è stato inizialmente letto da un numero limitato di visitatori del sito che, successivamente, sono man mano aumentati e, di volta in volta, hanno sfogliato anche i bollettini delle settimane precedenti. Con il n° 15 di oggi termina, per questa stagione olearia, la rubrica rivolta agli olivicoltori ed appassionati del settore che ringrazio sentitamente per la condivisione delle informazioni.

 Nelle prossime settimane inizierà la raccolta e la molitura delle olive. Si prevede una buona qualità per l’olio dell’Umbria ed una produzione quantitativa sicuramente migliore di quella anomala del 2015 definita “annus horribilis”, ma sicuramente ben al di sotto di quella del 2014 meglio conosciuta come “annus mirabilis”.

Nel congedarmi vorrei dare alcuni ultimi consigli agli olivicoltori ed in particolare:

1.      Iniziare la raccolta dopo aver fissato un preciso appuntamento con il frantoio che dovrà eseguire la molitura, al fine di effettuare la lavorazione delle olive tassativamente entro le 24 ore, massimo 48 ore dal momento della raccolta sulla pianta;

2.      Non appena terminata la raccolta è importante effettuare un trattamento con prodotti a base di rame sull’intera chioma degli olivi;

3.      Non anticipare gli interventi di potatura in questo periodo, come purtroppo capita sempre più spesso di vedere, ma rinviarli al periodo adatto che corrisponde alla fine dell’inverno/inizio primavera. Non è un caso che la Festa delle Palme ricada appunto nella domenica prima della Pasqua!

4.      Dopo la potatura primaverile effettuare un nuovo trattamento a base di rame;

5.      Se possibile, già nel mese di gennaio, effettuare delle abbondanti concimazioni con letame bovino od ovino, possibilmente seguite da un leggero interramento della sostanza organica.

Non resta che augurare a tutti una abbondante raccolta da festeggiare con una saporita bruschetta ed un bicchiere di buon vino!

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!