Notiziario n°12 del 14 settembre 2015

NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 12 del 14 settembre2015

a cura dell'Agr. Moreno Moraldi 

In questa settimana le previsioni meteo ci fanno sperare, dopo il breve passaggio della perturbazione di oggi lunedì 14 settembre, in un tempo in netto miglioramento almeno fino a metà della settimana. Le temperature durante il giorno resteranno comprese tra i 20 ed i 30 gradi, variazione che corrisponde anche a quella preferita dalla mosca per l’ovideposizione.

Gli ultimi controlli effettuati su quasi tutto il territorio dell’Umbria confermano una bassa presenza dell’insetto, salvo alcune zone limitate, peraltro già conosciute per i potenziali rischi anche negli anni passati, prima di quello terribile del 2014.

Questo mese è il più importante per il rischio degli attacchi da parte della mosca e per una buona qualità dell’olio. Pertanto non resta che raccomandare nuovamente il monitoraggio ed il campionamento delle drupe seguendo le istruzioni già riportate nell’ultima parte del precedente bollettino del 7 c.m. che viene trascritta integralmente di seguito per facilità di lettura.

Resta pertanto valida la precedente indicazione di procedere ad un continuo monitoraggio e campionamento delle drupe dell’oliveto per verificare l’eventuale presenza della mosca, prima che questa raggiunga o superi la soglia di intervento. Tale soglia fa riferimento alla percentuale di drupe sulle quali siano presenti uova vitali o larve in azione. Viene rilevata analizzando 100 frutti raccolti in 20 diverse piante del proprio oliveto. La soglia oltre la quale si consiglia di intervenire è indicata nel 2-3% per le olive da mensa e nell’8% per quelle da olio. In alcune zone limitrofe all’Umbria, come l’area reatina, la soglia è già stata superata per le olive da mensa, mentre è ancora inferiore al limite per le olive da olio.

Nella eventuale decisione se intervenire o meno con insetticidi si dovrà sempre tener conto del tempo di carenza del prodotto utilizzato. Per gli insetticidi consigliati contro la mosca, come ad esempio il dimetoato, è indispensabile non procedere alla raccolta delle olive prima che siano trascorsi 28 giorni dal trattamento. Ciò vuol dire che se, dai campionamenti, risultasse un superamento della soglia di intervento, si renderebbe necessario decidere rapidamente tra la raccolta immediata delle olive oppure il trattamento con raccolta differita di 4 settimane.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!