2013, UN NUOVO RECORD SECOLARE DI PRECIPITAZIONI PER LA CITTA' DI PERUGIA

2013, UN NUOVO RECORD SECOLARE DI PRECIPITAZIONI PER LA CITTA' DI PERUGIA            

Con l’intervallo di soli due anni dal 2010, che era risultato l’anno più piovoso dal 1911ad oggi, con 1387 mm di media nel territorio perugino, (dato ricavato dalla media delle stazioni dislocate nell’area urbana del capoluogo), il 2013 si è concluso con un nuovo record del secolo con una media di 1406,45 mm e una punta massima di 1446,9 mm, dato registrato alla stazione meteo del centro storico di Perugia. Dopo il 2010, da tutti definito un anno eccezionale, per la continuità e la quantità delle precipitazioni, distribuite un po in tutti i mesi dell’anno, era difficilmente immaginabile pronosticare un nuovo anno molto piovoso a così poca distanza temporale. E’ bene ricordare che, nel frattempo, con l’inizio del 2011, per quasi 20 mesi consecutivi, fino al settembre del 2012, l’Umbria e gran parte della penisola Italiana, sono stati sotto l’effetto di una prolungata e intensa siccità, che aveva di nuovo allarmato l’opinione pubblica, per le conseguenze dal punto di vista dell’approvvigionamento idrico e anche per le attività agricole in genere.

Dall’ottobre del 2012 è iniziata una fase estremamente piovosa, non solo in Umbria, ma anche su gran parte dell’Italia e del continente europeo. Infatti, in quasi tutti gli ultimi 17 mesi, il trend piovoso ha superato le medie mensili, registrando spesso il doppio del quantitativo previsto e, in alcune eccezioni (novembre 2012 e maggio 2013), rispettivamente il triplo e il quadruplo.

Analizzando più attentamente i dati del 2013 attraverso l’andamento della piovosità nei vari mesi, ci accorgiamo che i mesi invernali sono risultati molto piovosi, e ne è seguita, tranne che per il mese di aprile ( comunque nella media), una primavera piovosissima con maggio che ha avuto un andamento quasi “monsonico” con 20 giorni di pioggia e 250 mm di accumulo, dato record per il mese dal 1911.

 

Poi, i mesi estivi con temperature più o meno nella norma, hanno registrato soltanto tre ondate di calore, di cui la più significativa nella prima decade di agosto, mentre si può dire senza ombra di dubbio, che l’estate nel capoluogo regionale, ha visto lo sviluppo di frequenti temporali, anche molto intensi, come quello dell’11 luglio, con 80 mm caduti in due ore nel centro storico di Perugia. A dimostrazione di questo, è il quantitativo del mese di luglio, di solito il più asciutto dell’anno, che ha totalizzato 100,7mm nel 2013.

Un altro nubifragio da citare durante il periodo estivo è quello che ha colpito la periferia est di Perugia nella serata del 2 giugno con danni anche rilevanti (grandine e allagamenti )nella zona di Ponte San Giovanni.

Nell’autunno, il trend stagionale dei due mesi principali, ottobre e novembre, si è presentato anche’esso con quantitativi di precipitazioni doppi rispetto alla norma, evidenziando in particolare due nubifragi il 5 ottobre, sulla parte occidentale della città con oltre 100mm in 24 ore, e il 10/11 novembre con 80mm in 36 ore su tutto il territorio del capoluogo.

Infine, dicembre va citato per una temporanea pausa delle precipitazioni, con nebbie quasi persistenti anche per settimane, e qualche precipitazioni solo nell’ultima decade del mese

Riguardo l’andamento termico, sia durante l’inverno, la primavera e anche il mese di dicembre, si può tranquillamente parlare di temperature sostanzialmente miti, questo perché hanno prevalso le correnti umide atlantiche e mediterranee più miti.

A conclusione di questa breve analisi, possiamo riportare i dati del Lago Trasimeno registrati a fine settembre del 2012, precisando che il Lago è un importantissimo ecosistema per tutto il territorio regionale e non, pertanto è significativo evidenziare che al 30 settembre 2012 il livello si attestava a -155 cm sullo zero idrometrico, mentre il 31 dicembre 2013 si era riportato a -28 cm. Questo trend, favorito dalle precipitazioni eccezionali di gennaio e della prima decade di febbraio 2014, lo hanno riportato, dopo 25 anni, a superare lo 0 idrometrico, con un dato di + 10 cm ( in aumento ) all’11 febbraio 2014, con un recupero di 165 cm in poco più di 16 mesi!!!

Andando infine a verificare l’andamento dell’intensità delle precipitazioni, dobbiamo constatare che nell’anno record 2013 con un totale di 1406,45mm distribuiti in 115 giorni di pioggia, abbiamo avuto una intensità delle precipitazioni pari a 12,2 mm di pioggia per ogni evento. Se si va a rapportare questo dato con quello del record precedente del 2010, quando furono registrati 124 giorni di pioggia con una intensità di 11,19 mm a evento, appare un incremento del 9,5% rispetto al record precedente.

Concludendo, anche alla luce di questo importantissimo incremento di quasi il 10%, che misura l’intensità dei vari eventi precipitativi, si evince che in questi ultimi anni continua il trend di eventi estremi che si rincorrono sempre più frequentemente, siano essi di natura siccitosa, con forti ondate di calore e prolungate siccità, siano essi eventi a carattere piovoso, con piogge abbondanti e a tratti violente, da definire vere e proprie “bombe d’acqua”.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!