Il commento di Mario Giuliacci

<br/><b><i><font color='#000000'>Col. Mario Giuliacci - Centro Epson Meteo</font></i></b>
Col. Mario Giuliacci - Centro Epson Meteo
Una lunga serie storica di osservazioni meteorologiche giornaliere, come quelle realizzata in maniera diligente e certosina, nell’arco di un trentennio, da Angeloni per la città di Perugia, non può e non deve essere considerata, in maniera riduttiva, come un’opera destinata soltanto a soddisfare la curiosità di qualche meteofilo sul clima del luogo. In realtà questo corposo dataset sul clima locale e la relativa esauriente sintesi in numerosi grafici e tabelle, al di là dell’intrinseco valore scientifico, ha, anche
e soprattutto, un inestimabile valore pratico perché offre agli Amministratori locali della Res Pubblica uno strumento prezioso per poter meglio pianificare e poi attuare, in ambito locale, gli interventi più opportuni per la difesa e la tutela dell’ambiente e del territorio e per sfruttarne al meglio tutte le potenzialità, specie nel settore agricolo. Al riguardo ecco qui di seguito le innumerevoli applicazioni alle quali si prestano le osservazioni trentennali qui raccolte:

• Le osservazioni giornaliere possono essere utilmente impiegati “on line” per interventi urgenti a difesa del territorio, qualora, ad esempio, le precipitazioni delle ultime ore superino certi livelli critici oppure qualora una persistente scarsa ventilazione faccia presagire l’imminente superamento della soglia di allarme per l’accumulo degli inquinanti in ambito urbano. Per di più i dati istantanei di precipitazione sono preziosi anche per la previsione simulata di eventuali piene dei torrenti e dei fiumi locali;

• I valori delle medie del trentennio, del relativo scostamento dal media (deviazione standard) e dei percentili per i principali parametri meteorologici locali (temperatura, precipitazioni, intensità del vento), oltre a dare una migliore conoscenza del clima del luogo, offrono anche utili informazioni, ad esempio, sul grado di disponibilità stagionale o annuale delle risorse idriche e, di riflesso, anche su una più oculata gestione delle medesime nonché sulla potenzialità di attecchimento di vecchie o nuove colture
agricole;

• La tendenza dei vari parametri e i tempi di ricorrenza di alcuni fenomeni (intensità della pioggia, nubifragi, eventi siccitosi, ondate di caldo, numero di giorni con temperatura superiore o inferiore a prefissate soglie), così come stimati dalla serie trentennale, consentono all’Amministrazione Pubblica locale di verificare se certe opere pensate e realizzate nel passato siano ancora più o meno rispondenti alla loro funzione di difesa e di tutela del territorio (si pensi, banalmente, alla rete fognaria cittadina). Oggigiorno la cosa riveste un notevole interesse, in considerazione dei rapidi mutamenti climatici in atto;

• I dati storici giornalieri confrontati con la corrispondente serie storica ( anche se appena di 1-2 anni) degli
output deterministici locali dei modelli previsionali fisico-matematici, consentono di correggere, sempre in ambito locale, il “bias” di cui sono sempre affetti i modelli stessi (metodo MOS = Model Output Statistics);

• Le osservazioni meteorologiche locali “on line” stanno trovando, in tempi recenti, un’altra utile applicazione anche nei modelli fisico-matematici RUC (Rapide Update Cycle), nei quali, mentre l’elaborazione previsionale al computer è già in atto, il confronto tra il dato osservato all’istante e quello previsto dal modello per la stessa ora consente di effettuare una correzione di rotta nel modello stesso, ottenendo così, nell’ambito delle prossime 6-18 ore, previsioni locali più precise di quelle dei modelli tradizionali.

Mario Giuliacci
Direttore del Centro Epson Meteo

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!