» Diario meteo » 2003

2003

L’anno preso in considerazione inizia con un inverno abbastanza freddo, frequenti sono state le irruzioni di aria fredda dai Balcani che nella zona perugina hanno portato freddo ma scarse sono state le precipitazioni.
Freddo, che sarà più acuto nel mese di febbraio con 22 giorni con temperature sotto lo zero. Altra ondata di freddo, se pur più limitata come durata e entità, si è verificata nei giorni del 8 e del 9 Aprile con una punta di -3,5°C. Un gelo che ha causato gravi problemi all’agricoltura in un periodo molto delicato. Un altro elemento che ha caratterizzato il 2003 è la siccità, difatti in tutto l’anno si è avuto un andamento pesantemente negativo per quanto riguarda le precipitazioni che alla fine dell’anno sono risultate di soli 684mm, molto al disotto
della media annuale stimata attorno ai 920mm. Analizzando in maniera più dettagliata il dato, si nota come le precipitazioni siano state praticamente assenti da maggio a fine agosto, con la parentesi di giugno quando sono stati registrati 94mm. Si è trattato di locali rovesci che non hanno minimamente alleviato la perdurante siccità dovuta al dominio incontrastato dell’anticiclone africano da giugno ad agosto. Le temperature sono state costantemente superiori ai 30°C, con una media di 33.4°C, 48 giorni con temperature superiori ai 35°C e una
punta massima di 39°C registrata il 13 agosto. Il tutto ha contribuito a rendere l’estate del 2003 la più calda da sempre, non solo a Perugia, ma in tutta l’Europa da quando esiste la misurazione e l’archiviazione dei dati meteorologici. Andamento climatico che ha creato pesanti ripercussioni su tutto l’ambiente, le attività agricole, ed umane.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!