» Diario meteo » 1976

1976

Nei primi sei mesi dell’anno, la caratteristica principale dal punto di vista meteorologico è stata la scarsità di precipitazioni, ad eccezione di marzo che ha portato perfino una abbondante nevicata fino in collina. A partire dal mese di luglio, prima con una prevalenza di instabilità termoconvettiva e poi, mano a mano con il passare delle settimane, anche con una diffusa e rinnovata instabilità, si è manifestata una vera e propria inversione di tendenza, ed è iniziato un ciclo favorevole alle precipitazioni che è proseguito per tutto l’autunno interessando anche il mese di dicembre. Così, il 1976, sarà ricordato non già per la siccità della primavera, quanto per la sua piovosità del 20% sopra la media annua. Inoltre, numerosi sono stati anche i fenomeni estremi: come l’alluvione nell’Alto Tevere dell’inizio di ottobre, le frequenti grandinate, le trombe d’aria del dieci agosto a Marsciano e Piegaro, la violentissima libecciata del due dicembre con raffiche vicino ai 100km orari e i numerosissimi nubifragi dell’estate che non hanno risparmiato nessuna località della Regione.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!